Menu Chiudi

Il libretto di risparmio

Tra i tanti servizi offerti dalle banche uno dei meno utilizzati oggi è  il libretto di risparmio. Esso è un deposito a risparmio dove al suo interno sono trascritte tutte le operazioni effettuate dal suo titolare (prelievi e versamenti) e i movimenti effettuati dall’istituto di credito (interessi e spese).

Il libretto a risparmio ha una funzionalità limitata rispetto ad un classico conto corrente, di fatto non è possibile fare bonifici, ottenere un fido, una carta di credito, un Bancomat e neppure un libretto degli assegni.

Questo strumento finanziario si distingue in nominativo oppure al portatore: nel primo caso il libretto è associato univocamente ad una persona fisica (possono però esserci cointestatari o deleghe); mentre gli altri possono essere usati da chiunque li possieda. Secondo le norme dell’antiriciclaggio non è possibile far circolare questi libretti senza effettuare il riconoscimento di chi ne è titolare (libretto nominativo) o di chi lo utilizza (libretto al portatore). Per poter operare con un libretto a risparmio il soggetto che lo presenta deve fornire un documento di identità e il codice fiscale e come ulteriore precauzione i libretti al portatore non posso avere un saldo superiore a 999 Euro. Ad oggi questo tipo di strumento viene utilizzato quasi esclusivamente per mettere da parte un gruzzoletto per bambini molto piccoli, o per fornire garanzie in caso di cauzioni  dei contratti di affitto. Ad ogni modo risulta essere uno strumento poco conveniente, infatti, su di esso maturano interessi davvero esigui tali da non coprire neppure le spese di gestione dello stesso, andando cosi ad erodere il capitale. Un altro rischio è quello di dimenticare o di smarrire tali libretti e decorsi 10 anni dall’ultima movimentazione, questi possono essere assorbiti dal fondo dei conti dormienti, in quanto per i libretti al portatore, non è previsto che la banca debba avvisare personalmente il titolare del decorso di tale termine.

Avv. Veronica Ribbeni
P.zza V. E. Orlando n. 6 – 90138 Palermo
Tel. 091.6113374 – Cell. 347.1939725

Lascia un commento