Menu Chiudi

Hai subito una truffa?

Contattaci per avere assistenza. Entro poche ore i nostri esperti ti risponderanno

In evidenza

Come funzionano le truffe legate al trading

Ultime segnalazioni

 La truffa dopo la truffa 

Una volta che abbiamo compreso che questi truffatori sono abili, privi di scrupoli ed estremamente convincenti, è il momento di guardare in faccia alla realtà e comprendere che non vi

Continua a leggere »

Diritto di recesso

Scopri quando e come poter esercitare il diritto di recesso per i tuoi acquisti on line, scaricando il modello di comunicazione pronto all'uso
Gratis

Le truffe legate al trading on line

Come riconoscere e smascherare le finte piattaforme di trading e i finti consulenti finanziari. Quasi dieci anni di esperienza, condensati in circa 100 pagine.

Truffe finanziarie

Finanza
Vega Serù

SPOILER ALERT: Siamo stati clonati (male) 😢

In questi giorni abbiamo ricevuto centinaia di segnalazioni da parte dei nostri utenti perché online è comparso un sito web che sembra proprio il nostro. Stesso aspetto, video e articoli. Identici anche il font e la palette di colori. Sapevamo già di essere dotati di uno spiccato senso estetico e

Leggi Tutto »
Finanza
Avv. Alberto Russo

L’intelligenza artificiale nelle truffe legate al trading on line

L’evoluzione dell’intelligenza artificiale (IA) ha trasformato radicalmente il mondo del trading online, offrendo strumenti avanzati per analisi e decisioni di investimento. Tuttavia, questa stessa tecnologia ha anche aperto la porta a nuove e sofisticate truffe, rappresentando un serio rischio per gli investitori. L’intelligenza artificiale rappresenta, infatti, l’ultima frontiera tecnologica, anche

Leggi Tutto »
Finanza
Avv. Alberto Russo

 Il trading on line quindi è sempre una truffa?

“Il trading on line, quindi, è sempre una truffa?” Ce lo chiedono in tanti dopo le cattive esperienze vissute e la risposta è ovviamente no. Esistono numerosissime realtà che operano correttamente nel pieno rispetto delle leggi e degli investitori. Non è questa la sede per poter citare alcune di queste

Leggi Tutto »
Finanza
Avv. Alberto Russo

 I finti Avvocati e le finte società di recupero crediti

Su internet non ci si fa mancare mai nulla ed è per questo che oltre ai finiti consulenti finanziari e alle finte piattaforme di investimento, troverai una pletora di finti avvocati e finte società di recupero crediti. Chi opera in questo settore sa già come indirizzare la propria pubblicità direttamente

Leggi Tutto »

Acquisti on line

Cleriapiscineshop.com: affare o truffa?

Cleriapiscineshop.com è recentemente spuntato tra gli store on line consigliati da “trovaprezzi” e altri “comparatori” per l’acquisto in particolare di piscine, stufe a pellet, biciclette elettriche e attrezzature da mare. Il sito, tuttavia, in poco tempo è riuscito a farsi una pessima reputazione on line, confermata anche dalle segnalazioni pervenute al nostro ufficio legale. Lo stesso “trovaprezzi” lo ha, infatti, dopo poco tempo di permanenza, rimosso tra i risultati consigliati. La pessima reputazione di Cleriapiscineshop.com è ulteriormente confermata anche dalle pessime recensioni che il sito ha già ricevuto su trustpilot, in cui molti acquirenti lamentano di non aver mai ricevuto i prodotti comprati e regolarmente pagati. Affare o truffa? Il sito propone in effetti dei prezzi “stranamente” molto inferiori rispetto a quelli offerti dalla concorrenza e, come se non bastasse, regala un ulteriore sconto del 15% mediante l’inserimento di un codice promozionale valido su tutti gli articoli e su tutti gli ordini. A parte questo, quel che desta preoccupazione è la circostanza che il sito richieda quale unico strumento per il pagamento il bonifico bancario (malgrado a piè pagina siano

Leggi Tutto »

Biocaminoshop.it sotto osservazione

A finire sotto la nostra lente di ingrandimento è il sito internet specializzato nella vendita (si spera!) di biocamini. Parliamo di biocaminishop.it, per il quale abbiamo già ricevuto numerose segnalazioni negli ultimi giorni.A deporre a sfavore della fiducia che il sito può effettivamente ispirare, c’è da rilevare che in nessun punto del sito sono esattamente declinate le generalità dell’azienda. A piè pagina c’è unicamente la partita iva, ma nulla di più. Nel menù in basso, è linkata una pagina “chi siamo”, ma contiene informazioni generiche e di carattere pubblicitario: nulla che chiarisca da chi sia svolta l’attività di vendita on line. La partita iva di cui dicevamo, risulta valida ed esistente. Come se non bastassero le segnalazioni da noi già ricevute, per le quali cercheremo una interlocuzione con la proprietà del sito internet, a fare da cartina tornasole sono i feedback negativi che biocaminishop.it sta collezionando sul web. Anche su Trustpilot sono molti gli utenti che lamentano di non aver mai ricevuto la merce acquistata. In ogni caso è presto per esprimere sentenze di condanna. Che di mezzo ci siano

Leggi Tutto »

Mediaworld: piovono recensioni negative

Il 2020 verrà ricordato da molti per sempre in tutto il pianeta come l’anno dell’epidemia, ma non solo. Il Covid e l’esigenza di non affollare i locali commerciali (quando aperti!), hanno avuto un effetto dirompente sul commercio on line. Amazon in primis, ma numerose altre grandi catene commerciali, hanno visto letteralmente decollare i propri ricavi. Ci si aspetterebbe la stessa fortunata sorte per Mediaworld, ma qualcosa pare stia andando storto.Le numerosissime segnalazioni che stiamo ricevendo trovano riscontro sulle altrettanto numerose recensioni pubblicate negli ultimi giorni su trustpilot: (quasi) tutte negative. I clienti lamentano praticamente tutto: c’è chi ha avuto problemi di funzionamento col sito, c’è chi ha ordinato i propri prodotti ma non li ha mai ricevuti e c’è chi racconta di pessime esperienze con il servizio di assistenza. Insomma, un disastro on line e offline, fin dalla prevendita.Difficile dire se l’azienda sia in crisi o se abbia riscontrato difficoltà logistiche proprio correlate con l’aumento del volume d’affari e con il crescente incremento degli ordini. Tuttavia, quel che pare semplice da prevedere è che così tante segnalazioni negative saranno sicuramente

Leggi Tutto »

Viaggi e turismo

Il costo del biglietto aereo nel dettaglio

È di pochi giorni fa la decisione della Corte Europea (Corte Ue, C-290-16 del 6 luglio 2017) che impone alle compagnie aeree di precisare voce per voce tutti i dettagli dei pagamenti che vengono a formare il prezzo finale del biglietto.In un’ottica di salvaguardia dei diritti del passeggero, parte debole del contratto in quanto consumatore, la Corte di Giustizia Europea ha ribadito l’obbligo alla correttezza e buona fede a cui anche le compagnie aeree sono sottoposte nell’ambito dell’attività contrattuale esercitata nei confronti dei passeggeri. Il tutto è nato da un’azione di consumatori che ha chiamato in causa la compagnia aerea, la Air Berlin nel caso specifico, per far dichiarare illegittimo il costo imposto per l’annullamento della prenotazione. In particolare era d’uopo per tale compagnia decurtare di un importo pari ad € 25,00 il rimborso del prezzo pagato per un volo prenotato e successivamente annullato. Air Berlin, dal canto suo, era solita inserire nel contratto col passeggero tale importo a titolo di “spese amministrative” senza ulteriori precisazioni, ma la Corte, chiamata a giudicare ha ritenuto quest’ultima vessatoria e quindi nulla, poiché sfavorisce senza alcuna giustificazione il consumatore finale.In particolare , in un’ottica di trasparenza , la Corte ha ritenuto doveroso per

Leggi Tutto »

Quando l’albergo è in overbooking: ecco cosa fare

Può succedere che, benchè programmata e desiderata da tempo, una vacanza possa rivelarsi meno rilassante di quanto previsto quando, giunti sul posto, ci venga comunicato che (nonostante la prenotazione) l’albergo si ritrovi a non avere disponibilità di camere. Passato il primo attimo di comprensibile panico, è bene sapere quali diritti ci spettino e come comportarci per farli valere nel modo più giusto. 1- Valutare la proposta che l’albergatore è tenuto a fare È obbligo del responsabile della struttura, infatti, proporre al cliente il pernottamento in altra struttura paritaria, in modo da concedere sempre al cliente una possibile alternativa. L’albergo presso cui potrebbe essere collocato il cliente però deve essere di pari tenore rispetto quello prenotato, il che comporta, oltre ad una comparazione formale in termini di stelle, anche una che tenga conto di aspetti sostanziali che la rendano quanto più possibile vicina alla categoria dell’albergo in overbooking. 2- Accettare l’ alternativa proposta senza addossarsi gli eventuali costi aggiuntivi previsti dalla struttura ospitante per ottenere lo stesso trattamento per cui si era già prenotato e pagato; l’accettazione potrà essere subordinata anche alle seguenti condizioni: -a) che la stessa ricollocazione sia possibile anche per altri familiari con cui si era deciso di

Leggi Tutto »

Responsabilità del gestore dell’impianto sciistico

Il gestore di un impianto sciistico ha l’obbligo di porre e mantenere in sicurezza l’impianto di discesa e risalita, applicando tutte le misure idonee alla prevenzione dei rischi ed al contenimento dei pericoli (anche esterni) ai quali lo sciatore può andare incontro. Sul punto si è pronunziata la IV Sez. Penale della Corte di Cassazione (Sent. 44796/15) che ha accolto il ricorso del Procuratore della Repubblica del Tribunale di Bolzano avverso il provvedimento di assoluzione emesso dal Giudice di Pace nei confronti dei proprietari di un impianto dove si era verificato un incidente. Nel caso specifico un giovane saltando da un piccolo promontorio formatosi a bordo pista aveva investito una donna, intenta a scendere lungo il percorso, facendola cadere rovinosamente a terra e provocandole lesioni ed un ricovero di sei settimane. Il ricorrente evidenzia la negligenza degli imputati nel non aver osservato l’obbligo di delimitare la pista al fine di proteggere gli sciatori da pericoli “atipici” quali quello che ha determinato l’incidente (invasione della pista da un lato). Il giudice di primo grado aveva determinato l’assoluzione dei proprietari ritenendo responsabile, in via esclusiva, solamente il ragazzo per il suo imprudente modo di scendere a valle con gli sci. La Corte

Leggi Tutto »

eBooks

Giustizia

Condominio